Alternanza Scuola-Lavoro. Premio Asimov 2017

Sabato 6 maggio presso la Cittadella universitaria di Monserrato si è svolta la cerimonia di proclamazione del libro vincitore del Premio Asimov 2017, concorso di letteratura di divulgazione scientifica promosso dal Gran Sasso Science Institute con la collaborazione delle sedi di Lecce e di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del Dipartimento di Matematica e Fisica “E. De Giorgi” dell’Università del Salento.

Le attività del Premio Asimov si sono svolte all’interno del programma di alternanza scuola lavoro del nostro Liceo, così com’è avvenuto per tutte le scuole partecipanti, dal momento che il lavoro svolto dagli studenti partecipanti, per il suo valore culturale e didattico, viene riconosciuto e formalmente attestato dal Gran Sasso Science Institute.

L’attività si è svolta con la collaborazione delle sedi di Lecce e di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del Dipartimento di Matematica e Fisica “E. De Giorgi” dell’Università del Salento, con il patrocinio dell’Accademia dei Lincei, della Società Italiana di Relatività Generale e Fisica della Gravitazione (SIGRAV) e del CICAP (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze).


In sintesi, il concorso prevede la scelta di cinque libri di divulgazione scientifica – fra quelli pubblicati nel 2016 – da parte di un comitato scientifico. La scelta del vincitore fra i cinque candidati al Premio è stata però determinata dalle valutazioni fatte da parte di un numeroso gruppo di studenti appartenenti alle quarte di diverse scuole superiori delle regioni Abruzzo, Puglia e Sardegna.
I titoli dei libri:
• Per un pugno di idee, Massimiano Bucchi (Bompiani)
• Il vaccino non è un’opinione, Roberto Burioni (Mondadori)
• L’universo senza parole, Dana Mackenzie (Rizzoli)
• La nascita imperfetta delle cose, Guido Tonelli (Rizzoli)
• Dall’infinito poetico all’infinito matematico, Giuseppe Zappalà (Aracne Editrice)
Il compito degli studenti era quello di recensire i libri proposti dal comitato scientifico e di attribuire a ciascuno un punteggio mediante una scheda di valutazione predisposta dagli organizzatori del Premio.
Inoltre, le tre migliori recensioni di ogni libro – valutate dal comitato scientifico – sono state premiate e i vincitori, proprio durante la cerimonia del 6 maggio, hanno presentato e commentato il libro da loro recensito e hanno potuto dialogare in videoconferenza con Roberto Burioni, noto immunologo e professore di virologia, autore del libro vincitore del Premio Asimov 2017 “Il vaccino non è un’opinione”.
Alla cerimonia, tra le diverse scuole partecipanti, era presente anche l’Euclide con gli studenti che hanno preso parte all’iniziativa: Francesco Faraone, Luca Sabatini, Silvia Schirru, Luca Spina della IV A scientifico e Sara Cau della IV B scientifico.
Due dei nostri studenti, Francesco e Silvia, sono tra i vincitori per le migliori recensioni dei rispettivi libri: “L’Universo senza parole” del matematico e scrittore statunitense Dana Mackenzie e “La nascita imperfetta delle cose” del Nobel per la Fisica Guido Tonelli.

Ricordiamo a tutti che i libri elencati, che consigliamo di leggere per il loro indubbio interesse e che hanno appassionato tanti studenti delle scuole partecipanti al Premio Asimov, sono disponibili presso la biblioteca della nostra scuola.