Incontro informativo in lingua inglese in merito all’anno scolastico all’estero

L’incontro informativo in lingua inglese in merito all’anno scolastico all’estero si terrà dalle 15.30 alle 17.00 del venerdì 11 maggio 2018 in aula magna.

L’obiettivo è approfondire il sistema scolastico Americano, Inglese e Irlandese e le regole che stanno alla base del sistema sociale di questi Paesi con un ospite madrelingua che terrà la lezione in inglese con l’obiettivo di informare e incentivare il dialogo con gli studenti. Durante la lezione David Holmdahl, della direzione americana dell’ufficio di Boston, darà una visione più concreta della vita scolastica all’estero coinvoilgendo gli studenti in attività di gruppo.

Durante la lezione si spiegheranno alcuni punti essenziali dei programmi di scambioculturale: sono programmi selettivi per gli studenti che stanno frequentando il secondo e/o il terzo anno della scuola superiore e che hanno dimostrato un andamento scolastico buono negli ultimi due anni precedenti la partenza.

Questi programmi hanno un intento anche diplomatico perchè lo studente diventa ambasciatore italiano all’estero vivendo in una in una famiglia locale e frequentando la scuola pubblica.

Nei Paesi che partecipano al programma, le scuole superiori non sono divise per indirizzo come in Italia, pertanto i piani di studio che i ragazzi seguono all’estero risultano essere un compromesso tra le esigenze della scuola italiana, le esigenze della scuola ospitante.

Le scuole estere decidono la classe (grade) in cui inserire gli studenti stranieri. Al termine del soggiorno scolastico i ragazzi rientrano con la pagella e l’attestato di frequenza nonchè il dettaglio dei programmi svolti.

La riammissione alla scuola italiana è regolata da precise normative ministeriali (N.M. dell’Aprile 2013). In sostanza sulla base della documentazione prodotta dalla scuola estera i Consigli di Classe gestiscono il percorso di reinserimento del singolo alunno e per determinare i punteggi di credito decidono se sottoporlo ad eventuali verifiche sulle materie non studiate ali’ estero.